martedì 3 luglio 2012

FORNO SOLARE

Proprio così, il forno solare. Né avete sentito parlare? Io per caso l'altro giorno mi sono imbattuta in ricette con questo forno e mi sono chiesta "perché non farlo da me??" Così facendo una ricerca nel web, ho trovato vari modelli a seconda della temperatura che uno vuole, bassa (con uno specchio), medio (con 4 specchi), alta (con specchi a parabola). Per iniziare questo esperimento ho voluto provare con un forno a bassa temperatura, quindi con un solo specchio, più semplice da costruire. Ci siamo messi io e mio marito ieri sera, ho utilizzato due scatole di cartone, una grande e una piccola che ci entrasse dentro, in modo da avere lateralmente uno spazio di 4 cm; in questo spazio ho inserito dei pannelli isolanti, e l'interno della scatola piccola, l'ho rivestito con carta alluminio. Nel fondo ho incollato un cartoncino nero, in modo da attirare i raggi solati, ho fatto poi il coperchio foderato sempre con la carta alluminio in modo che i raggi del sole si riflettono. Sopra il forno ho messo uno sportello di vetro che avevo di una vecchia libreria, ed ecco il risultato...

 Ora per provarlo, ho cotto una fettina di vitella per il pranzo del mio piccolo, si è cotta benissimo, aveva un profumo invitante, quando ho alzato il vetro è uscita un enorme nube di vapore, da non crederci. Visto il risultato allora ho preparato anche la cena, ho messo delle salcicce nel testo nero, e per ora, dopo 2 ore, sono già a metà cottura. Per ora vi posto la foto della fettina, stasera metterò quella delle salcicce...