sabato 14 aprile 2012

ORTO

E' scoppiata " l'ortomania" e tutti vogliono imparare a coltivare frutti saporiti e verdurine fresche. E' facile basta iniziare con il piede giusto. Volete cimentarvi con un fazzoletto di terra? Ottima idea! Per avviare il vostro orto anche in una domenica, cominciate facendo un'attento esame della terra che avete a disposizione, infatti, per creare il vostro orticello basta uno spazio ridottissimo, meglio se esposto alla luce. A questo punto, andate da un vivaio, procuratevi gli attrezzi indispensabili (non fatevi mancare un tubo per irrigare o un annaffiatoio se l'area è piccola come per esempio un'aiuola.
Cercate tra gli scaffali anche le piantine che vi interessano tenendo conto dello spazio a disposizione. In generale, prezzemolo, basilico e carote sono alla portata dei principianti. In questo periodo dell'anno, però, potete cimentarvi anche con i pomodori che richiedono un po di pazienza ma che danno una grande soddisfazione. Una volta a casa è ora del lavoro più fisico. Cominciate con la vangatura per pulire la terra ed estirpare le erbacce (è un passaggio fondamentale sopratutto se la terra non è stata mai arata). Livellare il terreno con il rastrello e raccogliete foglie ed erbacce. A questo punto concedetevi un riposino e, usando carta e penna, create una sorta di progetto del vostro orto ( calcolate piccole "stanze" per ogni coltura intervallate da corridoi larghi almeno mezzo metro). Quando sarete sicuri del vostro progetto, riproducetelo sulla terra segnando i confini con la zappa. Se necessario nutrite il terreno (io utilizzo gli escrementi di mucche o galline). Bagnatela immediatamente, quindi aspettate qualche ora prima di piantare i vostri semi o le piantine. Irrigate ancora dopo aver piantato, e nei giorni successivi, godetevi l'emozione di aspettare i frutti della vostra fatica!